La mia amica A.

La mia amica A. è una donna generosa, solare e con certezze incrollabili. Le sue esternazioni, espresse rigorosamente in calabrese, vengono ripetute fra gli amici del condominio come imperdibili chicche di saggezza.

Padrona di Ugo, la peggior specie di maschio sotto forma canina, ha una grande passione per gli animali, ad eccezione delle vipere, e pian piano si sta riempiendo la casa di quadrupedi pelosi; quando tornerà a casa il marito G., con il quale lei convive solo 6 mesi all'anno, potrebbe non trovare più posto per la sua roba.

La cara A., dispensatrice di agrumi e indimenticabili crepes alla nutella ad amici e conoscenti, ha due grandissime passioni: quella per il calabrese, ritenuta la lingua del passato e del futuro, che può aprire le porte in qualunque paese al mondo e che non si risparmia di insegnare nemmeno alla piccola F. di due mesi, figlia dell'amica C., “perché le lingue si imparano da piccoli”, e quella per il peperoncino. Se pranzi dall'amica A. ti giochi l'ugola in un paio di bocconi.

Provenendo da una famiglia che autoproduce tutto, dal miele ai salami, dai tagli di capelli ai vestiti, dal pane alle marmellate, l'amica A. ha accumulato nella vita molteplici abilità manuali e manifatturiere; in un giorno ti fodera un divano, in meno di mezz'ora sforna delizie ipercaloriche, in tre secondi ti accende un fuoco nel camino che nemmeno il fuochista di un treno a vapore...

Ma la più grande abilità dell'amica A. è riuscire a mantenere sano il suo fegato e nella media i suoi livelli di colesterolo durante le vacanze calabresi: leggendari sono ormai per tutti noi del condominio i pranzi e le cene consumati con i membri di entrambe le famiglie, sua e dell'amico G., con manicaretti piccantissimi preparati in quantità industriali e tutti comunque con il peso specifico dell'uranio.

In possesso di un notevole pollice verde e di una grande pazienza con bambini e animali, l'amica A. dispensa consigli alle amiche del palazzo e presta la sua opera di volontariato come veterinaria, babysitter e giardiniera. Schietta come solo una calabrese purosangue sa essere, non di rado ha insultato con decisione la sottoscritta, colpevole di aver dedicato scarsa attenzione alle piante in terrazza e di aver negato anche l'evidenza, e cioè che difficilmente si può riportare alla vita un fossile.

L'amica A. ha lineamenti gradevoli e capelli corti e sbarazzini. D'estate assume l'aspetto di un tizzone e quando si affianca a me, sembriamo un biscotto bicolore; ovviamente il mio lato è quello bianco con la crema.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Agosto 2017
DLMMGVS
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Articoli collegati

Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog