Articoli

Barchette al limone

Come la Ros vi aveva anticipato nel post precedente, dedicato al pane alle olive verdi, questa settimana è all'insegna di bontà sfornate domenica dal forno ros-sastro, testè ricoverato per una crisi di nervi dovuta allo stress da troppo lavoro. Che schiavista è stata la chef Ros lo scorso fine settimana...dovrà espiare sfidando un'indigestione! Dopo il pane, la pasticciera Ros si è cimentata in una ricettina dolce per partecipare al contest di un'amica blogger che, in verità, ha messo terribilmente in ansia la filosofa cuochina. Certo, perchè Cristina, nel suo irresistibile blog Coccole di dolcezza, sforna dei dolci che la Ros, quando li vede, si macera nel dubbio che siano finti, cioè...troppo belli per essere veri!! Il contest Che merenda mi dai? prevede la preparazione di un dolce monoporzione adatto ad essere infilato nella cartella. La Ros non ficca nessuna merendina in cartella perchè non ha bambini ma ha pensato che infilandoli nella sua borsa non c'è poi grande differenza, soprattutto perchè lei se ne va in giro con delle 24 ore, in pratica, zeppe di libri, cianfrusaglie, fazzoletti, portafogli e...snack per gli attacchi di fame. Ah, sì! Dimenticava la borsetta portatrucco con all'interno una matita per occhi smozzicata, un lucidalabbra preistorico, il burro di cacao, il mascara e a volte, un ombretto, ma non sempre. Quest'ultimo dettaglio avvalora la teoria che la sua età cerebrale collima ben poco con quella anagrafica, per cui, in conclusione, il contest di Cristina le calza a pennello, è stato concepito per lei, non c'è dubbio!! Grazie, Cristina, hai avuto davvero un pensiero carino ad ideare un contest per la Ros-sastra, ben lungi dall'essere e dall'apparire come una signora! Ecco che la pasticciera filosofa domenica ha infornato anche delle deliziose barchette al limone per il contest di Cristina. Nella cucina degli affiatati coniugi si poteva svenire, care amiche e amici. Dunque, per prima cosa la Ros ha preparato una pasta frolla con Formata una palla con la pasta, l'ha lanciata nel frigo per una mezz'oretta e nel frattempo ha mescolato gli ingredienti per il ripieno. Questa crema in realtà non viene cotta prima ma si solifica direttamente in forno, infatti resta liquida...ma ha un profumo di limone meraviglioso!! La pasticciera Ros ha ripreso la pasta frolla e aiutandosi con il suo mini mattarello verde speranza, speranza che le ricette non facciano cilecca :-D, ha riempito le sue formine a barchetta, ha versato la crema e ha infornato a 180° per . La decorazione e le foto hanno richiesto un impegno notevole. Poco avvezza alle meravigliose immagini delle sue amiche blogger, ricche di particolari, inquadrature geniali ed eleganti stoviglie, la Ros si è industriata come meglio ha potuto per rendere accattivanti i suoi dolcetti, con ciò che aveva e lottando con la sua personalità disturbata che le aveva consigliato, sulle prime, di fotografare lei stessa mentre addentava una di queste deliziose barchette, confidando sulla sua espressione estasiata quando gusta qualcosa che la cattura. Il marito M. ha con fermezza bocciato la proposta...facendo vacillare la sua sicurezza! Quindi, cara Cristina, dovrai fidarti della sola parola della pasticciera filosofa, che giura sulla Vita dei Presocratici che queste barchette al limone renderebbero meno pesante la giornata scolastica di un bambino, come hanno coadiuvato la Ros in un giorno di lavoro al servizio delle ancelle del Tempio della Bellezza e del Benessere! Il contest di Cristina scade il 31 marzo alle 23.59. Forza, accendete il forno e non riducetevi alle 23.58 del 31, per carità!!!

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog