Hypnosis

HypnosisConsueto avvertimento: racconto proprio tutto, tutto, tutto. In questo caso consideratela una pia opera di bene.

Cosa si fa il giorno di Natale a casa vostra? Noi mangiamo gli avanzi che di solito si prestano ad un altro pranzo completo. Eravamo solo in tre quest'anno ma non ci siamo fatti mancare nulla. La mia suocerina è piccoletta ma come il figlio è una macchina Diesel, cominciano piano e poi... Siamo stati tranquilli.

Nel pomeriggio, dopo una breve visita dei miei genitori che avevano trascorso la giornata con la nonna T., io e il mio amore ci siamo sparati il film autoprodotto, Hynosis, un thriller paranormale. Dunque, una premessa: a me piace questo genere di film, alla mia metà no ma mi ama. E due commenti da fare. Mio marito è un appassionato di cinema e lo ha definito “un film didattico”, cioè, guardiamolo fino alla fine e segniamo su un taccuino gli errori di regia, recitazione, fotografia, montaggio etc. Abbiamo riempito il notes. Le mie osservazioni invece sono state: “hanno bevuto, tutti, dai registi agli attori”; “ma quanto hanno speso? Dodici euro compreso i panini?”; “non ho capito come è andata a finire 'sta storia”; “ma quanti anni hanno i due registi? 10 anni?”.

Procediamo con ordine: Christian è un ragazzo affetto da un disturbo cerebrale che lo porta ad avere allucinazioni, in particolare vede una ragazzina incappucciata, sia in casa che fuori, e a non ricordare nulla dei suoi primi dieci anni di vita. Seguito da un noto psichiatra che gli pratica l'ipnosi da anni, Christian non sembra migliorare per niente. E' bravo lo psichiatra...Costui è anche il padre della migliore amica di Christian, Alice, psichiatra anche lei negli Stati Uniti e fidanzata con Isaia, il quale indovinate che lavoro fa? Lo psichiatra.

Tutti se ne vanno in giro a praticare l'ipnosi a destra e a manca, solo che Isaia sperimenta una tecnica nuova, all'avanguardia. I tre medici si consultano e decidono di proporre a Christian di sottoporsi a queste nuove terapie, approfittando dell'assenza del padre di Alice che deve partecipare ad un convegno di strizzacervelli in Svezia. Christian accetta, tanto niente ha risolto per anni, che gli costa provare ancora?

Già a questo punto del film te ne andresti a comporre un puzzle o a fare un cruciverba. Gli attori passano davanti alla cinepresa oscurando la visione, guardano in macchina, la recitazione è a volte grottesca, le luci sono fortissime e sparate in faccia. Sembra una recita scolastica. La strizza non ti viene mai e per un thriller paranormale non è proprio un gran successo. Comunque, abbiamo voluto andare fino in fondo, non per masochismo ma per la didattica, come diceva mio marito.

Durante le sedute di ipnosi condotte da Isaia, Alice riprende tutto con la telecamera. La parte più divertente è quando Christian inizia a fare la vocina di una ragazzina, quella delle visioni, mentre è sotto ipnosi. Questi esperimenti portano i tre a trascorrere qualche giorno nel paese di nascita di Christian. Si incontrano personaggi incolori e strani. Il proprietario dell'appartamento in cui si stabiliscono e la signora anziana in giardino che quando li vede passare fa le smorfie di paura, si contorce sulla sedia e se ne scappa farfugliando parole incomprensibili.

Durante una delle sedute, Christian, sempre sotto ipnosi, li conduce in un cimitero dove la telecamera riprende la gamba di qualcuno che evidentemente era un fantasma. Alice si spaventa e chiede a Isaia di andar via e rinunciare agli esperimenti. Niente da fare, Christian ci sta prendendo gusto e non vuole lasciare il paese. Una mattina, Alice e Christian vanno a fare una passeggiata. Il paese è un mortorio. L'età media è di ottanta anni ma questo non è rilevante perché si può essere pieni di vita a ottanta anni e far morire di noia a venti ma nel paese in questione ci sono ottantenni pallosissimi. I due decidono di prendere un aperitivo. Li serve l'unica trentenne del paese. Mentre Alice e Christian fanno cin cin una signora anziana li invita al loro tavolo. Recitazione deprimente e conversazione di scarso interesse. L'unico dettaglio è che la signora ferisce Alice ad una mano. Questo particolare dovrebbe assumere la sua importanza sul finale del film che, grazie a Dio, non è lontano.

Ultima seduta di ipnosi. Si avverte una presenza. Si scopre che Alice è posseduta perché inizia ad arrampicarsi sui muri, Isaia giustamente la colpisce per difendersi e la fa fuori. Durante la seduta di ipnosi, alcuni degli abitanti del paese che abbiamo incontrato, tra cui l'anziana signora del bar, sono riuniti per praticare satanismo. Il padre di Alice, al cimitero dove viene seppellita la figlia, viene rassicurato dalla suddetta signora satanista che tutto è a posto. Che vuol dire? Che il padre era d'accordo a far fuori la figlia? E perché? E chi era la ragazzina col cappuccio? Nulla viene spiegato.

Nella scena finale del film sembra di capire che Christian non uscirà più dall'ipnosi , vivrà sempre in stato catatonico, mentre Isaia viene perseguitato dal fantasma di Alice, quindi tutti lo prendono per matto.

Nella scena finale a casa mia, ridevamo e non riuscivamo più a fermarci. Ci è voluto più di un cicchetto per riprenderci.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Luglio 2017
DLMMGVS
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog