Una virtù del marito M.

Il marito M. è un lavoratore accanito e il suo computer è sempre in fibrillazione quando lui è nei paraggi. Meticoloso e riflessivo, il mio amore è un perfezionista. Architetto per formazione e amante del fai da te, ha disegnato, progettato e realizzato molti angoli della casa coniugale.

I camini, rivestiti in cartongesso secondo un suo progetto, sono stati rifiniti da lui, proprio con le sue mani.

Una domenica mattina la sposina Ros, con il cespuglio arruffato e gli occhi ancora cisposetti, vide il marito M. in posizione yoga dinanzi al camino, a fissarlo. Lei, sempre rispettosa dei momenti di privacy delle persone, non volle disturbarlo e proseguì.

Per ben tre volte la filosofa Ros ripassò dinanzi al camino e il marito M. immobile, sempre in posizione yoga, continuava a fissarlo. Ogni tanto scribacchiava su un foglio millimetrato i suoi appunti.

Ad ora di pranzo, uscì dallo stato di trance e comunicò alla sua sposa: “So esattamente come posizionare le pietre sul camino, la misura del taglio di ogni singolo pezzo e il disegno che deve venire fuori”.

La sposa Ros accompagnò il marito manovale in uno dei suoi store preferiti, ben consapevole che non ne sarebbe uscita prima di un paio d'ore. Addormentatasi la sposina a cavallo fra i reparti “Utensileria per il giardinaggio” e “Vernici e smalti”, sopra una falciatrice, il marito M. venne a recuperarla con un carrello traboccante di colle e aggeggi per il taglio delle pietre.

Il terrazzo della casa coniugale fu subito trasformato in un'officina e la filosofa Ros guardava dietro ai vetri il marito M. come infarinato, con cappellino, guanti e occhialoni per riparare i meravigliosi occhi dalle schegge e dalla polvere.

Dopo pochi giorni, il marito M. aveva tagliato tutte le pietre per il camino del piano di sotto e di quello della mansarda, e le aveva anche disposte sul pavimento, in ordine di incollaggio.

Il marito M. portò a termine il lavoro con una precisione disarmante agli occhi della moglie casinista e confusionaria e il risultato ancora oggi la lascia ammirata e orgogliosa del suo amore.

La sposina Ros, durante l'operazione, avrebbe invece sicuramente perso un paio di dita e si sarebbe incasinata con le misure; indi, avrebbe accatastato a caso le pietre sul pavimento, graffiando irrimediabilmente il parquet, e sarebbe scoppiata in un pianto dirotto dopo aver scoperto di aver incollato le pietre al contrario e anche una ciocca dei suoi capelli.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Novembre 2017
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Suggerimenti

Tag-cloud


Articoli collegati

Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk