La dattilografa

La filosofa Ros, nella sua intensa vita, ha fatto spessissimo la corsista. Lei ama imparare e nella sua realtà parallela segue tantissimi corsi, che vanno dalla teologia alla filosofia teoretica, dal cucito all'apicoltura, dalla cucina al giardinaggio. E Dio solo sa di quanto ha bisogno di quest'ultimo...

Quando le persone sono molto motivate, curiose e socievoli, come la filosofa Ros, seguire corsi è un'essenza del piacere. Il fine edonistico assume proporzioni gigantesche e nulla più la trattiene. Lei pone domande, chiacchiera con tutti e all'occorrenza, le balena alla mente anche di approfondire iscrivendosi ad un corso universitario.

Il primo corso della sua vita fu a dodici anni. Ginnastica aerobica. Al solo pensiero le viene da ridere. Lei già allora era una simpatica palla e in realtà la ginnastica non la attraeva particolarmente ma era una ragazzina in cui l'inadeguatezza e l'ansia da accettazione facevano già il loro sporco lavoro. Dopo un anno, si ruppe le scatole degli sgambettamenti e non ci riprovò fino ai diciotto anni, colpevoli gli innumerevoli complessi da cui era afflitta.

Ad oggi, i corsi di ginnastica sono gli unici che ha bandito, non solo nella sua fantastica e strepitosa realtà parallela ma anche in questa, quella da cui scrive in questo momento.

A tredici anni, mentre frequentava la terza media, una signora dal cespuglio voluminosissimo, propose alle ragazze della scuola di seguire un corso per diventare dattilografe.

La ragazzetta Ros si galvanizzò all'idea e assillò i suoi genitori affinché le consentissero di imparare a usare quello strumento affascinante, che faceva tanto scrittore povero in canna, circondato solo da fogli di carta e tazzine di caffè decaffeinato, geniale ma incompreso.

I genitori acconsentirono e la volenterosa Ros seguì l'intero corso con grande profitto e generale soddisfazione e orgoglio. Qualche anno più tardi, la ragazza Ros affrontò anche un esame alla Camera di Commercio affinché quel diplomino fosse elevato al rango di qualifica professionale.

A nulla servì quel titolo ai fini lavorativi ma già allora la filosofa Ros elaborò la teoria che ogni cosa che impari, un giorno, ti potrà servire. Infatti, quell'esperienza fruttò due cose positive e una negativa alla cara Ros.

Se ad oggi lei è ancora un fulmine alla tastiera del PC, è grazie a quel corso seguito a tredici anni; se la sua autostima e la sicurezza delle sue capacità hanno iniziato a crescere, è stato anche grazie a quel corso di dattilografia; se a volte esagera con l'autostima, è tutta colpa di quel maledetto corso per dattilografe.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Luglio 2017
DLMMGVS
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Suggerimenti

Tag-cloud


Articoli collegati

Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog