"Ronf...ronf...ronf" lei dormiva beata, mentre fuori infuriava una tempesta...

sleeping minnieDovete sapere, cari amici e amiche, che il marito M. impiega molto tempo per addomentarsi ma anche quando dorme, è vigile. Nessun rumore, nessun fruscio gli sfugge.

Per la sposa Ros ci vuole invece un nano secondo, non per addormentarsi semplicemente, ma per passare direttamente alla fase R.E.M.. Durante il suo beato ronfare, se un ladro entrasse in casa, potrebbe agire indisturbato, accendere la luce, farsi una doccia, sorseggiare un caffè sfogliando una rivista e andar via con il malloppo sbattendo anche l'uscio di casa. Lei continuerebbe a pisolare serenamente.

Ore 2 del mattino.

Plin, plin, plin....buuum (tuono)...scrosch, scrosch (pioggia torrenziale sul tetto e sui vetri)...uhuuuuuu (vento ululante), frush, frush (rumore del vento fra i rami e le foglie degli alberi).

Per Talete, la Ros dovrebbe fare un corso di suoni onomatopeici da trascrivere :-D, a voce le riescono alla perfezione....

"Amo, accidenti, senti che fuori c'è una tempesta?".

"Ronf...ronf...chi? Che? Bzzz....bzzz". La Ros non ricorda nemmeno di aver risposto ma il suo sposo giura che l'ha fatto.

"Certo Amo, se fosse per te....!".

Ore 2.30 dello stesso mattino.

Sbadabam....sbadabum...sbadabam...sbadabum...

"Amo, senti questo casino?".

"Ronf...Cosa? Chi c'è?".

"Nessuno c'è, Amo! Sento solo un rumore sospetto...che sarà? Vado a vedere...". Il marito M. schizza in piedi come se avesse riposato per ore.

"Ma che vuoi che sia? Ronf...bzzz... Se pure si è rotto qualcosa...è troppo tardi. Lo scopriremo domani... Torna a dormire...bzzz...bzzz...ronf...ronf".

La Ros ignora cosa sia accaduto nelle ore successive.

La mattina dopo brilla il sole e lei affronta la prima colazione domenicale con spirito gioioso e allegro. Il marito M. entra in cucina e la vede armeggiare in vestaglia con i barattoli marmellateschi, i biscotti ipercalorici, di quelli che ne mangi uno e sei a posto fino all'ora di cena, il latte, il caffè, i cereali. Le uova no, anche se in vacanza non si lascia scappare nemmeno quelle. Insaziabile questa tizia, di cibo e di vita!

La Ros gli sorride, gli manda un bacino e gli versa il caffè. Una sposa amorevole e inconsapevole.

"Amo...non hai sentito niente stanotte?" le chiede il marito assonnatissimo, mentre lei volteggia fra i fornelli e il frigo.

"No...perchè? E' successo qualcosa?" domanda lei, con lo sguardo da cucciola smarrita.

"No, figurati! C'è stato solo l'uragano Katrina...dei poveri, ma sempre uragano Katrina...".

"Non mi sono accorta di nulla, assolutamente di nulla!", risponde lei, spalmando forsennatamente marmellata su una fetta biscottata.

"Mi chiedo come fai...! Io non sono riuscito a chiudere occhio! Un fracasso infernale!".

"Sul serio...non ho sentito...mi dispiace...vuoi dell'altro caffè, così ti riprendi?".

"Sì ma versalo direttamente nella tazza da latte...scusa ma non ti sei accorta nemmeno che mi sono alzato per cercare di individuare la causa di quello sbadabam continuo...che non hai sentito, immagino. Non ricordi di avermi parlato?".

"Abbiamo parlato? Davvero? E che ci siamo detti? Scronch...scronch (lo scrocchiarello della fetta biscottata ha un suono delizioso...). Io non so nulla di questo sbadabam che dici!...Mi passi il pacco nuovo di biscotti, please...stamattina mi sento debole".

"Tu ti senti debole? Ma se hai dormito dieci ore... Amo! Io sospetto che tu sia affetta da una forma di narcolessia...mi sono alzato, ho ispezionato a luce accesa sia il piano di sotto che quello di sopra. Solo i terrazzi non sono riuscito a vedere perchè il temporale era fortissimo. Poi sono tornato a letto. Mi sono rialzato perchè lo sbadabam continuava. Infine c'è stato uno schianto e....".

Drinnnnnnnn! Citofono. L'amico G. chiede un incontro.

Gli affiatati coniugi si preparano e scendono le due rampe di scale che li separano dai nativi della terra dell'Eden.

"Avete perso una sveglia, per caso?" chiede l'amica A. che, puntualmente dopo ogni bufera, raccoglie in giardino oggetti disparati, portati via dai balconi dei vicini dal vento e dall'acqua, sottovasi, vasi, a volte con le piante dentro, abiti, tappetini, mollette per il bucato, contenitori di plastica, etc...

"Una sveglia? Fammela vedere...ma è mia!! Quella che avevo sul comodino nella mia camera di giovane donzella...!" esclama la Ros.

"L'hai trovata in giardino? Come è possibile? Aspetta, ma dov'era?" si domanda l'attonita tizia cespuglio munita.

"Amo...l'atroce sospetto che avevo è confermato... Lo sbadabam di stanotte...l'armadietto che abbiamo sul balcone in mansarda. Deve essere volata via l'anta, quella un po' sbilenca..." interviene il marito M., annuendo ripetutamente con la testa e tenendo gli occhi chiusi.

La questione lascia da pensare, cari amici e amiche. Non tanto perchè il mobiletto in plastica si è volatilizzato dal balcone, e quando si dice volatilizzato si intende proprio sparito del tutto, altro che anta o cornice. Né l'amica A., nè altri vicini, hanno rinvenuto anche piccole parti di quell'armadietto, volato chissà dove e a quale distanza. Il contenuto del mobile, che consisteva in piccoli oggetti di rarissimo utilizzo, è stato inghiottito anch'esso, ad eccezione della sveglia, detestata dalla Ros e quindi l'unico superstite fra tutti. La faccenda è strana per un altro motivo. Tutti si sono accorti del fracasso fatto dal mobiletto che ha preso il volo, smembrandosi nell'aria e forse anche disintegrandosi in migliaia di micro-frammenti...solo la filosofa Ros no. Eppure non assume stupefacenti, né è solita darsi all'alcol, né ha mai tentato un mix di aspirine con il gin, per vedere l'effetto che fa.

Insomma, secondo voi, il sonno ros-sastro è un viaggio astrale o una lunga perdita di sensi?

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Giugno 2017
DLMMGVS
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog