Di turbe, terapie e vero amore...

Perfetta per dipingere gli assalti di Ros a suo marito :-)Dalla sua strampalata presentazione Ros ha lasciato intendere a voi tutti che, pur dovendo per ovvia necessità sottoporsi ad un ciclo decennale di psicoterapie per le sue innumerevoli turbe e paranoie, non l'ha mai fatto, preferendo investire i suoi soldini in altre facezie.

Ebbene, non è vero che lei dovevaandareinterapia e non ci è mai andata.

Lei ci va tuttora e non ha mai smesso dall'età della ragione.

La psicoterapeuta di Ros (si, lei ha scelto una donna perchè sa capirla meglio) è immaginaria e opera nella realtà parallela ros-sastra, una proiezione dei suoi sogni, un mondo magico dove tutti sono vincenti. Si dovrebbe aprire una parentesi a questo punto, dal momento che lei sfida chiunque di voi a confessare di non avere un terapeuta personale che appare all'improvviso e vi sopporta. Non mentite, ahah!!

La stimata professionista della filosofa pazza la ascolta a tutte le ore, soprattutto in quelle notturne, dove i pensieri di Ros assumono dimensioni macroscopiche e una macchia su un vestito può diventare oggetto di una discussione interminabile con se stessa.

"Ma come ho potuto macchiarlo?".

"Ma come ho potuto tentare di smacchiarlo in quel modo?".

"Ma con quale porca robaccia li fanno questi smacchiatori? Ma che smacchiano? Solo l'acqua?".

La sua terapeuta le dà sempre ragione. Se c'è una cosa che fa veramente incaz...imbestialire una donna in pieno picco ormonale è qualcuno che la contraddice. La Ros non ha mai nemmeno una volta dovuto dirle "no, scusi...lei ritiene che io abbia torto? Ma come si permette? Lei è un'incompetente...la farò radiare dall'albo delle psicoterapeute immaginarie!". La magica donna infatti annuisce ad ogni frase ros-sastra e assume un'espressione ammirata e complice. Il Super-Io di Ros ne esce sempre contento e due metri da terra. In pratica è consapevole che la paziente non ha assolutamente voglia di una soluzione ai suoi problemi ma desidera solo sfogarsi ferocemente.

Quando la filosofa si concentra su un concetto e lo analizza come solo lei sa fare, il suo ragionamento non fa una piega, è perfettamente coerente e chiaro. La strizzacervelli non ha necessità di porle molte domande perchè la proprietà di linguaggio e la logica della paziente Ros sono strabilianti. Ogni seduta si conclude con un "se tutte fossero come lei, con il suo straordinario bagaglio culturale e la sua spiccata intelligenza...il mio lavoro sarebbe solo un piacere. Lei non ha bisogno che le indichi la strada giusta...lei E' sulla strada giusta".

Nonostante tale invidiabile propensione alla razionalità, la tizia è però anche una schiava del senso di colpa senior, a causa del quale se un bicchiere cade in frantumi in un'altra stanza, il suo primo pensiero è "Oddio, è colpa mia. L'avrò messo male sul tavolo" e non "sarà stato qualcun altro...io non c'entro nulla". Lei attribuisce a se stessa il mirabolante capovolgimento dell'espressione biblica "non guardare la pagliuzza nell'occhio del tuo prossimo ma la trave nel tuo". Per Ros la sua pagliuzza è sempre una trave e la trave dell'altro un'insignificante e quasi invisibile pagliuzza, salvo poi accorgersi che costui è un presuntuoso bastardo che non chiede nemmeno scusa per il ridimensionamento della sua trave in pagliuzza. Istinti omicidi sopiti riaffiorano con prepotenza.

Le sedute di terapie ros-sastre sono gratuite e interminabili. Lei non paga nulla e ne usufruisce senza ritegno, per ore e ore. La sua ascoltatrice non ha mai un cedimento nè mostra segni di stanchezza. E' sempre fresca come una rosellina in bocciolo.

Al termine della seduta, quando è finalmente soddisfatta e appagata, Ros comunica al marito M. il risultato delle sue elucubrazioni maniacali, esordendo con un "ci ho pensato...ora mi è tutto chiaro". Ecco che puntualmente lui smantella il castello perfetto in carte da gioco volanti. La sua logica è dettagliata e senza sbavature. Non lascia spazio ad indulgenze ed è analitica come non mai.

"Ma come? No, aspetta...non doveva finire così. Io ho ragione, me lo ha confermato anche la mia strizzacervelli! No, no, è tutto sbagliato...!!!" insiste più volte la tapina.

Alla Ros sorge il dubbio che lo psicoterapeuta immaginario del marito M., sicuramente uomo, lucido, glaciale, possa essere comunque una spanna in su di quella cretina adulatrice e accondiscendente...cavoli, dov'è l'elenco telefonico immaginario degli psicoterapeuti immaginari...urge un cambio, ahah :-D!!

Nota per il marito M.: grazie al cielo ci sei tu, amore ros-sastro, sostegno prezioso sempre e il miglior amico che lei possa avere nella vita, parte razionale di due persone così unite da essere ormai una sola.

Questa frase da cioccolatino è solo per caso che casca oggi che è S. Valentino, che si sappia ;-).

Tanto amore a tutti!!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Agosto 2017
DLMMGVS
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Articoli collegati

Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog