Il matrimonio del secolo. Prima parte

La filosofa Ros e la sua metà sono convolati a giuste nozze l'anno scorso.

Durante i mesi precedenti al lietissimo evento, la futura sposa non ha potuto dedicarsi con serenità ai preparativi, non ha potuto pensare a come essere radiosa il giorno del sì, nè tantomeno a organizzare la giornata con spensieratezza.

Contemporaneamente all'approssimarsi del matrimonio, la futura sposa viaggiava da una città all'altra per concludere il lavoro dei suoi sogni, faceva la donna di cantiere quando il Tempio della Bellezza e del Benessere era ancora una rovina, serviva ai tavoli nei weekend nella sua divisa strabellissima da sommelier, scriveva le sue memorie e, nel tempo libero, cucinava e diramava inviti e informazioni di rito rigorosamente via email:

Caro Mister X e signora X, come va, come va? Dunque, le nozze del secolo si terrano ad un orario ancora non precisato nel ridente paesino di S. Ci possiamo incontrare tutti nella piazzetta del tiglio. Non vi potete sbagliare, il tiglio è uno ed è famoso. Ciò non esclude che ci si possa vedere sotto al nostro palazzo e muoverci assieme. Il futuro sposo vestirà un magnifico vestito blu e la sposa non sarà in bianco. Si parcheggeranno le macchine nella piazza del tiglio e ci avvieremo a piedi per raggiungere la torre che svetta su una collinetta del paese dove, accompagnati solitamente da un vento micidiale, vedremo volare fermagli, cappelli, parrucchini etc.. Giunti al luogo convenuto ci accomoderemo in una bizzarra saletta con addobbi medievali. Lì avverrà il felice evento. "Si, si", scambio fedi, bacetto. Durata: crediamo non più di un quarto d'ora. I riti civili sono frettolosi. Tric trac e fuochi d'artificio. Qualche foto di rito, fotografo ufficiale nostro cognato, R. In pubblico Bubbino in privato. Dopo un necessario andarivieni su e giù per il paesino, allo scopo di evitare di arrivare al ristorante a mezzogiorno, tutti insieme andremo ad abboffarci all'Osteria X del nostro amico sommelier Antonio. Si auspica un tempo meraviglioso. La sposa, ottimista, ha voluto essere rigorosa nell'abbigliamento ma un po' leggerina. Che la Signora X porti con sè un maglioncino e non incorra nello stesso errore di leggiadro ottimismo della futura sposa. Ci vediamo il giorno del sì. Cordialmente

I futuri coniugi

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Dicembre 2018
DLMMGVS
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog