Pasta e patate con provola

Pasta e patate con provolaQuesta ricetta è un'apoteosi per le papille gustative, richiede poco tempo per lo spignattamento e poca spesa.

Che si può volere di più da una pietanza? Volete pure che qualcuno mangi per voi? Eh eh eh, non vi conviene...

Dunque, tagliate a cubetti le patate e lavatele sotto acqua corrente.

Pulite carote, coste di sedano e cipolla e fatene un trito sottile.

A questo punto avete una scelta da fare: aggiungere prosciutto crudo tritato oppure cubetti di pancetta. Il sapore è fantastico in entrambi i casi. E' chiaro però che la pancetta è più grassottella, quindi, chiedete consiglio ai vostri fianchi e poi decidete.

Mettete in una capace pentola, che dovrà poi contenere anche la pasta e la provola, un filo di olio di oliva e il trito di verdure e salume prescelto. Musichetta di rito.

Quando il tutto è ben rosolato, unite le patate a cubetti e acqua sufficiente alla cottura. Salate e aggiungete un po' di prezzemolo e basilico tritati.

Fate cuocere fino a quando le patate non solo siano ben cotte ma qualcuna anche leggermente disfatta. Insomma ci vuole un po' di cremina.

Assaggiate, per testare la sapidità del piatto, non per altro ;-). A questo punto, preparate la pasta e i cubetti di provola, meno qualcuno che dovrà sparire in bocca.

Il formato di pasta che la cuoca filosofa consiglia, per comprovata esperienza di assaggi e spignattamenti storici, è il tubettone, meglio se rigato.

Allungate le patate con un po' d'acqua, necessaria per la cottura della pasta, e portate a bollore. Buttate i tubettoni nella pentola e girate spesso.

Resistete prima voi stessi alla tentazione di far fuori tutta la provola tagliata e poi munitevi di un doppio cucchiaio di legno, uno per girare la pasta nelle patate e l'altro per difendere la suddetta provola dai tentativi coniugali di sgranfignamento, altrimenti che mettete nella pasta e patate?

Un minuto prima di portare a termine la cottura della pasta, buttate in pentola una generosa spolverata di parmigiano e la provola che è rimasta nel piatto. Girate velocemente e impiattate.

La chef Ros consiglia anche grattatina di pepe perchè la sinfonia sia celestiale.

Altro consiglio: dopo questo momento di goduria solitamente si saltella per la stanza come Gollum per festeggiare, indi si espia il piacere provato trascorrendo un'ora buona in cucina nell'impresa di riportare la pulizia nella vostra pentola, e sui mestoli, e sui piatti. I latticini sono fantastici ma si attaccano alle stoviglie in maniera quasi perversa. Usate le sante pentole antiaderenti, perdinci. E comunque, tenete pronta la vaschetta di acqua calda e sapone dove tenere in ammollo gli utensili sporchi.

Così il piacere avrà il sopravvento sull'espiazione....parola di edonista....!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Settembre 2017
DLMMGVS
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog