Scaloppine alla sorrentina

scaloppine alla sorrentinaLa filosofa Ros impazzisce per la mozzarella, il fiordilatte e la provola. Se qualcosa fila nei suoi primi, secondi, panini e toast, quello è il piatto che fa per lei.

Non disdegna inoltre ricotta, formaggio e latte a fiumi. Insomma, vegana proprio non riuscirebbe a diventare....

La ricetta che la chef Ros vi propone oggi è quella delle scaloppine alla sorrentina.

Pronti a deliziarvi?

Procedimento: la carne deve essere di vitello, fettine sottili e ben battute. Infarinatele e rosolatele in un tegame con olio di oliva e un po' di burro.sughetto di pomodoro

Una volta cotte, togliere dal tegame la carne e tenerla da parte.

fettine disposte nella tegliaNella teglia antiaderente che vi servirà per infornare le fettine, fate una salsa con aglio (poco), olio, pelati, che romperete grossolanamente con la forchetta, sale e un pizzico di origano.

L'origano ros-sastro di solito è fresco e lei non lo compra mai perché ogni estate i suoi genitori lofettine ricoperte di salsa di pomodoro portano da C., il paesello dove è nato suo padre. In pratica, montagne di origano nella cucina filosofica. E dire che, per quanto le piaccia, questa erba aromatica si piazza sullo stomaco della cara ragazza e non si schioda da lì fino al giorno dopo. Motivo questo per cui la chef Ros non eccede mai con l'origano.
fettine di carne guarnite con mozzarella e basilicoSe voi non avete questo problema, mettetene un po' in più anche in questa ricettina.

Fate addensare il sugo.

Disponete le fettine di vitello sopra uno strato di salsa di pomodoro e copritene anche la carne.
Aggiungere sopra ogni fettina un po' di mozzarella e una fogliolina di basilico.scaloppine alla sorrentina appena sfornate

La previdente filosofa ha “spennato” ben bene la sua pianta di basilico prima che rinsecchisse del tutto e ne ha congelato le foglie dopo averle lavate, asciugate molto bene per evitare che anneriscano e riposte in carta argentata nel congelatore.

Infornate fino alla crosticina e al profumino e addentate solo dopo aver impiattato.

Vi è concesso invece fare la scarpetta con un bel pezzo di pane fresco, questa volta alla faccia del galateo!

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk