Lasagne ai funghi

porzione di lasagna pronta da mangiareLa chef Ros, alcune settimane fa, aveva una necessità impellente, un ardente desiderio, un bisogno improcrastinabile. Ovviamente di natura alimentare, che non fosse solo una coccola per il palato ma che le consentisse anche di alleggerire la dispensa.

Per permettervi di capire l'ultimo dettaglio vi sarà descritta in breve com'è la Ros-sastra al supermercato.

Ci sono due possibilità.

La prima è quando la tizia con il cespuglio in testa non ha assolutamente idea di cosa comprare perchè i suoi propositi sui piatti da preparare sono confusi e appena abbozzati. Eccola che si aggira fra gli scaffali con il suo carrellino e l'aria svagata da alcolizzata non anonima.funghi pronti per essere frullati nella besciamella Temendo di trovarsi sprovvista di un ingrediente indispensabile, nel momento in cui finalmente decide con quale ricetta cimentarsi, comincia a prendere di tutto. Il carrello traborda, spesso di prodotti deperibili in pochi giorni. Arrivata a casa si rende conto che per smaltire tutta la spesa dovrebbe cucinare, per numerose persone, pranzi e cene, senza mai riciclare un avanzo. L'ansia di cui è schiava prende il sopravvento.

besciamella ai funghiLa seconda si verifica quando la Ros, nella versione cuoca organizzata che fa ridere i polli, stila un elenco delle pietanze che vuole sperimentare. Elabora varie liste su foglietti volanti. Poi li perde o ne porta con sè solo un esiguo numero. Di fatto annulla dal principio il suo tentativo di apparire una donna sicura ed efficiente, e improvvisa, affidandosi ai ricordi. inizio di composizione della lasagna con i funghi adagiati su un letto di besciamellaPunta dritto ai pochi prodotti che ha riportato sul suo promemoria dei poveri, poi si ferma all'inizio di ogni scaffale e rimurgina, cercardo di ricordare quali erano le cose da acquistare. Arrivata a casa trova puntualmente i foglietti perduti e si accorge, sempre con gran stupore, che ha dimenticato un prodotto su tre. A quel punto deve modificare le ricette o tornare al supermercato. L'ansia di cui è schiava, anche in questo caso, prende il sopravvento.

Conclusione: la Ros-sastra non potrà mai liberarsi dall'ansia, eccelsa padrona della sua vita.

mozzarella e parmigiano...è il loro momento!La preparazione delle lasagne ai funghi è stata il frutto di una spesa effettuata nel primo caso, quando la chef Ros si è accorta che un pacco di funghi champignon non entrava nel frigo già rimpinzato a dovere e una scatola di lasagne ingombrava sulla mensola della pasta.

La Ros-sastra ringrazia di non avere la dispensa di Nigella Lawson. L'avete mai vista? Praticamente un bilocale. Lei si troverebbe sommersa di creme, salse, spezie rarissime, farine di ogni possibile cereale, e così trascorrerebbe i suoi giorni a spignattare, per evitare di far deperire gli alimenti anzichè per divertirsi, come di solito avviene.lasagna pronta da infornare

Arrivando finalmente al dunque, ecco come portare in tavola le lasagne della cuoca Ros.

Preparate una besciamella con 1 litro di latte, 100 gr di farina, 2 cucchiaini di sale e un pezzetto di burro, che la imbranachef mette ad occhio, senza seguire le indicazioni del ricettario Bimby. Se lo preferite, potete aggiungere anche una grattatina di noce moscata.

Trifolate i funghi, dopo aver fatto perdere l'acqua di vegetazione in una pentola con il coperchio ben chiuso, con olio evo, aglio e prezzemolo tritato.

Prendete una manciata di funghi e frullateli nella besciamella, così da insaporire la salsa. Aggiustate di sale.

lasagna appena sfornata...foto incandescente!Affettate la mozzarella, grattugiate del parmigiano e preparate sul piano di lavoro tutti gli ingredienti per comporre le vostre lasagne. Uno strato di besciamella, una fila di lasagne, poi altra salsa, funghetti sparsi, mozzarella e spolverata di parmigiano. Proseguite fino ad esaurimento degli ingredienti.

Utilizzando le lasagne che vanno direttamente in forno è bene lasciare la besciamella un po' liquida, affinchè la pasta possa cuocere.

Infornare a 180° in forno ventilato per una mezz'ora. Poi lasciate per dieci minuti, un quarto d'ora, le lasagne fuori dal forno per farla assestare e subito dopo servite.

Alla prossima spesa e alla prossima ricetta!! Buon appetito!!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Luglio 2017
DLMMGVS
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog