Torta soffice con panna e limoncello...perfetta da offrire alle amiche!

Torta soffice con panna e limoncelloCare amiche, la dolce Betulla ha già annunciato le tre bravissime vincitrici del contest La foodblogger cucina qui, che per due mesi ha visto tante fanciulle afferrare la macchina fotografica e scattare foto all'impazzata alle loro cucine e Ros scommette...dopo averle riordinate e tirate a lucido ;-), quindi con doppio lavoro. Il risultato è andato oltre le aspettative, è stato un successo e molte hanno ammesso di essersi divertite per una volta a non cucinare ma a raccontare.

Quando Betulla chiese alla sottoscritta di scegliere fra le finaliste le tre a cui sarebbe spettato salire sul podio, coinvolgendola in questo delizioso progetto a suo dire ispirato da un post ros-sastro, la filosofa ne fu felice e accettò con entusiasmo.

Non è stato facile scegliere fra quelle meravigliose cucine e le storie legate agli oggetti fotografati, anche perchè Ros, che vive di sensi di colpa, ovviamente si è tremendamente dispiaciuta per le escluse. Ma i concorsi son così, c'è un numero limitato di vincitori e sportivamente bisogna accettare il verdetto, anche se non ci ha favorito.

Le tre donzelle ora attendono trepidanti le splendide presine patchwork e i rigagnocchi messi in palio...e Betulla e Ros si attendono una vagonata di gnocchi squisiti sul blog di Enrica :-D.

Dopo un primo moto di gioia alla nomina di giudice, Ros si rese conto che in questo modo però lei non avrebbe potuto partecipare al contest. Cavoli, non sempre conviene essere il Gran giurì, ahah!! Ma avrebbe potuto conoscere meglio questa ragazza, della quale adora il blog, il modo di scrivere, la cultura, la passione per la storia e il ricorso a ingredienti e abbinamenti sempre originalissimi per le sue ricette.

Grazie al contest è iniziata infatti una piacevole corrispondenza con Betulla, per posta, con un paio di delicate lettere scritte a mano, come si faceva una volta, prima che Facebook e posta elettronica prendessero il sopravvento, facendo lanciare le penne dalle finestre. Le due amiche, entrambe romantiche e sicuramente amanuensi e pensatrici in altre vite, hanno in questo modo approfondito la loro conoscenza, si sono confidate e sono entrate un po' l'una nella vita dell'altra. Certo, per velocizzare le comunicazioni di servizio sono ricorse anche a strumenti informatici (altrimenti voi stareste ancora aspettando il risultato del contest :-D), ma è stato bello riprendere a scrivere a mano. Ros è un po' arrugginita su questo fronte e la sua tendenza a raffazzonare è emersa anche in questo caso. Betulla ha ricevuto una lettera scritta su un banalissimo foglio bianco, con una scrittura lineare e rilassata solo fino a metà che poi si è dilatata e ha ceduto sul finale, quindi in perfetto stile ros-sastro :-D, Ros invece si è vista recapitare, a distanza di pochi giorni, ben due splendide lettere e...non erano sole, solette, nella loro busta! La generosa Betulla, sapendo che in veste di giudice la Ros-sastra non avrebbe avuto alcuna possibilità di ricevere i premi, ha voluto regalare alla sua amica filosofa 4 bellissime presine, simili a quelle messe in palio, tenute assieme da un tenero nastrino rosa. Non contenta, ha aggiunto due mollette in legno chiudi pacco, due copri uovo à la coque (da non credere quanto sono piaciuti) e un sacchettino di curcuma, per qualche esotica ricetta. Ma non è straordinaria questa ragazza? Un pensiero così carino che Ros è rimasta lì, seduta sul divano, con quegli oggetti che le parlavano di amicizia fra le mani, senza dire una parola. Accidenti, carissima Betulla, hai trovato un modo per zittire la filosofa Ros...dovresti brevettarlo, ahahah!!

I graditissimi regali di Betulla, un'amica davvero specialeDopo alcuni giorni, mentre Ros ancora scriveva la sua letterina in linea con i suoi tempi biblici, ecco arrivare una seconda busta, deliziosamente decorata e...profumata! Che emozione trovare la Carta aromatica d'Eritrea al suo interno, assieme ad un altro foglio scritto da Betulla, con quella calligrafia così elegante!! Si tratta, per chi non lo sapesse, di foglietti di pura cellulosa imbevuti di questa meravigliosa essenza che, bruciati, fungono da profumatori per ambienti assolutamente naturali. Il fatto è che questo profumo era lo stesso che la Ros sentiva in casa del suo adorato zio A., il suo zio eritreo che da alcuni anni l'ha lasciata per correre incontro ad una nuova vita. Come vedete, i ricordi e un'ondata di amore hanno travolto anche Ros in queste settimane.

"Grazie, mille volte grazie, amica cara, per questi oggetti preziosissimi e le calde parole che li hanno accompagnati, per la tua apertura a una nuova amicizia. Ora che ci sei nella sua vita, Ros si sente fortunata e ricca!".

Per chiudere in bellezza questo post, cosa c'è di meglio di una squisita Torta soffice con panna e limoncello, perfetta da offrire alle amiche, la cui ricetta è piombata in mano ros-sastre, indovinate come?...grazie all'amicizia con un'altra meravigliosa donna, anche lei conosciuta attraverso il blog e amica su facebook, Emanuela di Paneburroealici. L'aspetto della sua torta è di gran lunga migliore e potete guardarla qui....il marito M. non può certo fare i miracoli con la macchina fotografica trasformando le torte di sua moglie in dolci di alta pasticceria ;-). La cosa che conta è che si tratta di una profumatissima e sofficissima delizia, che Ros vi consiglia assolutamente di provare.

Ingredienti: 280 gr di farina, 220 gr di zucchero, 4 uova, 220 ml di panna fresca, essenza di vaniglia, buccia grattugiata di 1 limone, 60 gr di limoncello + 1 bicchierino per rallegrare la preparazione della torta ;-), 1 bustina di lievito.

Preriscaldate il forno a 180°. Sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete la vaniglia e la buccia di limone, poi la panna e il limoncello, continuando a mescolare. Unite farina e lievito setacciati, incorporandoli bene al composto.

L'impasto risulterà piuttosto liquido, per cui imburrate e infarinate bene lo stampo, per evitare di non riuscire a sformare la torta. Infornate e cuocete per circa 40 minuti, o comunque fino a quando, infilando uno stecchino nel dolce, uscirà asciutto.

Grazie ragazze, Ros è davvero felice di avervi incontrate!

P.S.: oggi, 17 maggio, si celebra la Giornata contro l'omofobia e la transfobia. Ros è assolutamente contraria a qualunque forma di discriminazione e pregiudizio, sogna un mondo in cui ognuno possa sentirsi libero di manifestare il proprio orientamento sessuale senza la paura di subire ingiuste e vergognose violenze, desidera l'uguaglianza e il rispetto verso le persone. L'amore è amore, senza se e senza ma. In Belgio gli affiatati coniugi hanno toccato con mano cosa sia un paese civile e, purtroppo, hanno riscontrato ancora una volta come l'Italia, sul piano dei diritti civili, stia addirittura tornando indietro di decenni. Ros oggi intende dare il suo sostegno morale contro l'omofobia e la transfobia, sperando di cuore che anche in questo Paese cambi qualcosa.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Maggio 2017
DLMMGVS
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Articoli collegati

Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog