Viaggio di nozze. Parte 3.a. Da Miami alla Repubblica Dominicana

Punta CanaMa via, si partiva verso i Caraibi...sole, palme, merengue e rum e coca! Il volo scorreva sereno e gli sposini stavano per atterrare. "Ma stiamo per atterrare, amore? Amore, perchè fuori non si vede niente? Amo, ma il cielo non doveva essere azzurro?", insisteva la sposina filosofa con il viso schiacciato sul vetro nel vano tentativo di vedere qualcosa.

Il previdente pilota del fortunato volo che ospitava i neo sposi annunciava che l'atterraggio sarebbe stato ritardato per l'unico motivo che non ti aspetteresti ai Caraibi, il maltempo. Dopo circa mezz'ora di giri in tondo, finalmente gli sposini vedevano l'aeroporto internazionale di Punta Cana, in Repubblica Dominicana. Codesto aeroporto consta di svariati edifici muniti di pareti parziali e tetti di foglie di palma; i viaggiatori sono invitati a recuperare i propri effetti personali scansando aerei in sosta rigorosamente a piedi sulla pista. Veramente suggestivo!

Entrati in uno degli edifici, gli sposi venivano afferrati da due donzelle in costume tipico che gridando Hola! al ritmo di una frenetica musica di tamburelli, li immortalavano stupiti e pallidi all'ingresso della scansonata repubblica. A riprova della testimonianza testè riportata, gli sposi potranno mostrare a chi la richiederà, dietro pagamento, la foto recuperata a suon di verdoni prima della partenza per l'Italia.

Dopo lo scatto, i neo marito e moglie venivano lanciati verso l'uscita dalle graziose donzelle di cui sopra, già intente ad acchiappare i successivi turisti. Raccattati da un omino profumatamente e anticipatamente pagato, gli sposi si avviarono sotto una pioggia torrenziale verso il luogo dell'agognata vacanza ai Tropici.

Paesaggi inconsueti per un'isola caraibica si presentavano ai loro occhi ma i coniugi non gli prestarono molta attenzione al momento, perchè si stavano chiedendo se il pioggione era un caso e quanto sarebbe durato. Consumato un frugale pasto sotto una palma, mentre l'uomo di casa proteggeva la sua dama dalla pioggia, agli sposi veniva assegnato l'alloggio per la settimana di ferie.

Avendo sopito solo temporamente, causa stanchezza, la tendenza da ispettrice ASL, la sposina filosofa, ritrovando non si sa dove nuovo vigore, si lanciava in una minuziosa ispezione della stanza mentre il maritino, più saggiamente, riceveva i graditi doni della direzione, mostrando un sincero e discreto apprezzamento per la bottiglia di Rhum (“Evvai amore! Rhum! Grandi questi dominicani!!!”), ignorando invece quasi del tutto la sana frutta (“Ah, sì! Ci sono pure le banane...”).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Aprile 2017
DLMMGVS
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog