Viaggio di nozze. Parte 7.a. Isola di Saona

Isola di SaonaLa mattina dopo, all'alba, gli sposini partivano per la gita assieme ad altre coppie del villaggio. La sposa filosofa, agguantato il marito, solcava le onde del mare a bordo di una velocissima lancia sportiva con un sorriso che le prendeva tutta la mezza faccia non colpita dal dolore. Sembrava avesse una paresi.

Giunti alle famose piscine naturali dell'isola, piene zeppe di stelle marine, i barcaioli facevano una sosta per consentire il bagno e le foto. Presa da un incontenibile impeto, la signora non poteva aspettare di scendere come tutti dalla scaletta ma si tuffava nel mezzo metro di acqua, volando incontro all'azzurro mare caraibico. Cric. Dalla zampetta sinistra della sposina filosofa giungeva un segnale inequivocabile di dolore ma durato pochi secondi. La sposa, dimenticandosi all'istante della fitta, prontamente però comunicata al suo magnifico uomo che per un attimo aveva guardato il cielo come per dire "e che caz..!" ma che mai avrebbe detto perchè lui è un vero gentleman, riprendeva a sguazzare felice e si lasciava fotografare con stelle marine di varie grandezze e colori.

Ritornati la sera in camera, un'ondata di calore tropicale assaliva gli sposini. “Deve essersi rotto l'impianto di climatizzazione...” intuivano con sagacia gli sposi. Subitaneamente la sposina filosofa piantava una delle sue famose grane perchè il neo maritino si attivasse a far riparare il vetusto impianto. Il poliglotta coniuge non si smentì. Un'ora dopo un tecnico aveva già riparato il condizionatore e gli sposini, freschi freschi dopo la doccia e la bellissima giornata poterono stendersi sul lettone. 

Isola di Saona

Peccato che il momento, che si preannunciava altamente romantico, si guastasse alla vista della caviglia sinistra della sposa, visibilmente aumentata di dimensioni e dal colore violaceo. Anche in quel caso la signorilità dello sposo non venne meno. Quella della sposa, essendo inesistente, non pose alcun limite agli improperi. Sfogatasi la signora, si cercò di sdrammatizzare dal momento che mancavano poche ore al volo che avrebbe riportato i neo coniugi in patria, dove a tutto si può porre rimedio. La sposa filosofa ricorreva al soccorso del frigo bar, usando una lattina di birra in sostituzione della borsa del ghiaccio, e si abbatteva, avvinghiata al suo amore, in attesa dell'indomani.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Settembre 2019
DLMMGVS
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog