Il castello di Windsor e l'Ordine della Giarrettiera

Il Castello di Windsor, uno degli ingressiLa prima giornata trascorsa sul suolo britannico, come la viaggiatrice Ros vi aveva già anticipato nel precedente post su Stonehenge, è stata all'insegna di incursioni fuori Londra, per visitare il Castello di Windsor e la cattedrale di Salisbury.

Windsor si trova nella contea del Berkshire e se non fosse la sede del Castello, probabilmente sarebbe solo un delizioso paesino, con tanto verde e case con giardino.

La Ros ci vivrebbe all'istante.

Inoltre, sempre per la fortuna sfacciata dei residenti, ci sono due stazioni ferroviarie, molti hotel, un teatro, e un indispensabile negozio in cui noleggiare originali cappelli per signora con o senza veletta, falda larga o stretta, giallo canarino, color turchese o ardite fantasie elaborate da stilisti daltonici o fuori di testa.

La Ros, se vivesse a Windsor, dubita che diverrebbe cliente.

Per accedere al Castello ci sono due ingressi, quello per la famiglia reale e gli ospiti di riguardo, il famoso viale che avrete visto tante volte in televisione, e quello per i visitatori, il volgo insomma, a cui la filosofa Ros appartiene oggi con orgoglio, nonostante le pochissime gocce di sangue blu risalenti ad una sua antenata contessa.una passeggiata a Windsor

La modesta residenza, la preferita della regina Elisabetta che vi trascorre quasi tutti i fine settimana (che scelta incomprensibile, davvero :-D), incluso quello in cui la Ros era in visita, è il più grande castello abitato al mondo e anche da più tempo, dal momento che è stato edificato sulle rovine di quello fatto costruire in legno da Guglielmo il Conquistatore fra il 1000 e il 1100.

Nei secoli l'aspetto del castello si è molto modificato, a seguito di aggiunte di intere sezioni e fortificazioni. Al centro dell'intera struttura c'è la torre circolare che vedete in foto, che poi non è proprio di forma cilindrica anche se lo sembra, che delimita il Cortile Inferiore, dove si trova la Cappella di San Giorgio, dal Cortile Superiore, sede degli Appartamenti Reali privati e delle sale di stato, quelle in cui la Regina riceve gli ospiti.

la casa inclinata a Windsor. A lato il Municipio dove si sono sposati Carlo e Camilla ma soprattutto Elton John e il suo compagnoL'ala aperta al pubblico è ovviamente solo quest'ultima, che comprende anche la Sala di San Giorgio, un'ampia stanza con il soffitto decorato con gli stemmi delle casate dei membri attuali e passati del Nobilissimo Ordine della Giarrettiera. Alcuni stemmi erano bianchi e la Ros ha appreso che si riferivano ai membri radiati dall'Ordine, oscurati ma lasciati al loro posto per ricordare la vergogna dell'espulsione.

Secondo voi, in Italia, dove è consuetudine scambiare i fischi per applausi, ipotetici membri di quest'Ordine sarebbero espulsi o spostati in prima linea?

Sapete perchè l'Ordine si chiama della Giarrettiera? Secondo una leggenda, durante un ballo di corte, una non meglio specificata contessa di Salisbury mentre ballava perse una delle giarrettiere. Il re si chinò a raccoglierla e si offrì di aiutare la sua ospite imbarazzata a indossarla di nuovo. Sentendo risatine maliziose e mormorii provenienti dai cortigiani, il re si alzò e rivolgendosi loro disse in francese, allora la lingua usata a corte: "Honi soit qui mal y pense!" (Si vergogni chi pensa male di ciò!"), diventato poi il motto di questo antichissimo ordine cavalleresco.la torre

A capo dell'Ordine della Giarrettiera è il sovrano ed è lui che sceglie i 24 membri, sia donne che uomini, fra personalità che si sono distinte per altissimi meriti nel servire il Regno Unito. Ad oggi, se date un'occhiata ai nomi dei componenti vi troverete per lo più baroni a noi sconosciuti, due posti vacanti, membri della famiglia reale inglese e di altre casate nobiliari straniere, accolti come soprannumerari. L'unico italiano che ne fece parte e dopo l'espulsione non fu più riammesso (...) fu Vittorio Emanuele III di Savoia, quando l'Italia dichiarò guerra all'Inghilterra.

No, la filosofa Ros crede proprio che la regina Elisabetta non la convocherà a corte per insignirla di tale onorificenza, e non solo per il precedente dell'ex re d'Italia, che rimediò una barbina figurella; in ogni caso lei non se ne rammarica tanto, se non altro perchè i paramenti cerimoniali di un cavaliere dell'Ordine possono costituire un deterrente piuttosto forte al desiderio di entrare a farne parte....

La Ros non riesce proprio ad immaginarsi con il mantello di velluto blu (anche se almeno in pieno inverno si sta al calduccio) con la Croce di San Giorgio cucita sulla spalla sinistra. Il mantello dei membri della famiglia reale ha la coda. Grazie a Dio, quello degli altri membri no. Fiuuuu!

ancora la torre...ci piaceva troppo!Indispensabile il cappello di velluto nero con una penna bianca di struzzo e una nera di airone. Per Talete, già solo per questo la filosofa rifiuterebbe la nomina con cortesia, salvo poi scappare a gambe levate al momento di cingere il collo con un collare dal peso di circa un chilo, composto da nodi d'oro alternati a medaglioni smaltati, raffiguranti una rosa dentro una giarrettiera. Un gioiello finissimo.

Infine, non sarebbe molto onorevole per la Ros-sastra essere inseguita, nelle fastose sale, da un cortigiano che cerca di stringerle una giarrettiera al braccio sinistro, mentre lei tenta di divincolarsi e infilargli un dito nell'occhio destro...

"Lasciamo perdere e vogliamoci bene, senza rancore...her majesty Queen Elizabeth II...".

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerchi qualcosa?

Che ore sono?

Che giorno è?

Agosto 2017
DLMMGVS
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Suggerimenti

Tag-cloud


Spot

Social Media Links

TwitterFacebookFeed

Archivio Post

Directory Blog

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Award Winning Voyeurism and Personal Journal Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Miglior Blog